L’individuazione dell’attività professionale in Astrologia

L’individuazione delle inclinazioni e delle predisposizioni naturali verso determinate attività può avvenire mediante l’attenta osservazione dei seguenti fattori:

– il pianeta significatore dell’azione e delle attività (Mercurio, Venere, Marte) che realizza levata eliaca;
il culmine (MC) e le configurazioni dei pianeti significatori dell’azione e delle attività (Mercurio, Venere, Marte) che si perfezionano per moto diurno rispetto alla cuspide di questo angolo (ossia: il culmine), dei pianeti di nascita significativi dell’agire e delle azioni;
– i pianeti eventualmente posti nel decimo luogo, soprattutto quello che riceve l’applicazione della Luna;

la sorte lunare o di Fortuna (Tychê) e quella solare (Daimon).

L’argomento viene trattato da Claudio Tolomeo nel cap. 4 del libro IV della Tetrabiblos. Scrive Tolomeo: La stella che detiene la signoria delle azioni viene assunta secondo due modi: dal luogo del Sole e dal segno culminante. Sarà quindi necessario osservare sia la stella che ha compiuto assai da presso l’apparenza mattutina rispetto al Sole, sia quella al culmine elevato, in particolare allorché prende l’applicazione della Luna”.

Continua a leggere