Eclissi di Sole del solstizio estivo 2020: alcune considerazioni riguardo Roma, l’Italia e il Vaticano

L’anno in corso sembra non finire di riservarci molte sorprese.
Una di queste è il formarsi di un’eclissi del luminare diurno, il Sole, proprio sul luogo del solstizio estivo, corrispondente nello Zodiaco allo 0° del Granchio.
Come è possibile vedere dalla cartina, il cono d’ombra di questa eclissi principia nel territorio della Repubblica democratica del Congo (ex Congo belga, poi denominato Zaire), attraversa il Sudan, la parte meridionale della penisola araba, il Pakistan, il nord dell’India, la Cina meridionale, l’isola di Formosa (Taiwan) e termina nell’Oceano Pacifico.

Fig. 1 – Eclissi di Sole del 21 giugno 2020 (mappa)

Dal momento che un’eclissi di Sole non è visibile in ogni luogo dell’emisfero irradiato dal Sole (essendo, in alcune località, visibile in misura differente e, in altre, non visibile) è necessario preliminarmente verificare se in una specifica località della Terra sia visibile o meno. Nell’approccio astrologico nel quale il giudizio si fonda strettamente sulla visibilità di un fenomeno celeste, è indispensabile accertare se in un determinato luogo della Terra tale fenomeno è visibile. Accertata positivamente la visibilità, si passa ad individuare l’istante del massimo oscuramento (c.d. centralità) e per questo istante si redige la carta astrologica.


Il momento della centralità è fissato alle 06h 41m 18s (UT) per una località geografica posta a 80° E 07’ 54” (longitudine) e 30° N 34′ 56″ (latitudine). Appare, dunque, chiaro che redigere la carta di questa eclissi sulla base di quest’orario per qualsiasi località della Terra dove il fenomeno è visibile costituisce un evidente errore che comporta la formulazione di un giudizio fuorviante (essendo erronea la stesura della carta medesima).
Questa eclissi di Sole (visibile come anulare nelle località attraversate dal cono d’ombra) è visibile come parziale anche nella parte centrale e meridionale dell’Italia.
Accertato che a Roma il fenomeno è visibile, seppur come molto marginale (il disco solare è lambito da quello lunare), si calcoli il momento della centralità che avviene alle 05h 32m 10s (UT).

Fig. 2 – Eclissi di Sole del 21 giugno 2020 (Roma)

Individuato il momento della centralità, che su Roma avviene alle 07h 32m 10s (LT), possiamo redigere correttamente la relativa carta astrologica.

Fig. 3 – Eclissi di Sole del 21 giugno 2020 (Roma)

Sorge all’Oroscopo (AS) il 23° 59’ del Granchio, luogo posto nel trono (esaltazione e termini) di Giove; il Culmine (MC) cade a 05° 53′ dell’Ariete, luogo posto nel domicilio di Marte e nel trono (triplicità e termini) di Giove.
Il luogo dell’eclissi cade a 00° 18′ del Granchio, segno dell’esaltazione di Giove, e nei termini di Marte. Il luogo dell’eclissi (δ: 23°N26′) defluisce dalla quadratura zodiacale con Marte e l’unico aspetto applicativo prossimo è l’antiparallelo di declinazione di Giove (δ: 21°S22′).
E’ presente una ricezione fra Marte e Giove, essendo il primo nel domicilio del secondo e il secondo nel segno dell’esaltazione del primo e trovandosi essi in esagono (sestile) eclittico separativo.
Marte si trova in luogo declinante (luogo IX) e Giove in luogo angolare (luogo VII), il primo nei suoi termini e il secondo in detrimento (caduta).
Si pone il problema di individuare il o i pianeti che vantano diritti di dominio sulla carta di questa eclissi di Sole. Secondo Claudio Tolomeo, “L’astro che ha maggiori diritti verso entrambi i luoghi dichiarati, quello dell’eclissi e dell’angolo ad essa seguente, sia in virtù delle più prossime e visibili applicazioni e deflussioni, sia in virtù dei diritti di configurazione che intrattiene, sia infine in virtù della signoria dei domicilii e dei trigoni e delle esaltazioni o anche dei confini, quell’astro soltanto assumerà il dominio” [Claudio Tolomeo, Tetrabiblos, libro II, cap. VII ‘Del genere di ciò che è impressionato’].
Dalla lettura di questo passo tolemaico appare chiaro che il o i pianeti devono detenere dominio su due luoghi, quello dell’eclissi e quello dell’angolo o cardine seguente il luogo dell’eclissi.
Nella carta in esame, trovandosi il luogo dell’eclissi nel primo quadrante diurno, l’angolo che segue è l’Oroscopo (AS).
Giove detiene la signoria per trono (esaltazione e termini) dell’Oroscopo (AS) e per esaltazione del luogo dell’eclissi, mentre Marte ne è signore dei termini.
Di questi due pianeti Giove testimonia nello spazio locale l’Oroscopo (AS) per diametro (opposizione) e il culmine (MC) per quadrato. Questa testimonianza, se si osserva il moto diurno, avviene per applicazione (c.d. accessus), rendendola valida ed efficace. Inoltre, Giove si applica per diametro (opposizione) anche alla sorte lunare (Tyché). Infine, il luogo dell’eclissi si applica per antiparallelo di declinazione a Giove.
Giove si trova in luogo angolare (luogo VII) e prossimo all’Occaso (DS), rispettando la sua setta (pianeta diurno sopra l’orizzonte in carta diurna); Marte si trova in luogo declinante (luogo IX) e non rispetta la sua setta (pianeta notturno sopra l’orizzonte in carta diurna).
Da tutto ciò possiamo desumere che questa eclissi è posta sotto il dominio principale di Giove con una partecipazione di Marte.
Giove si trova in segno solstiziale (ossia: il Capricorno) e nell’angolo occidentale, indicando un mutamento, un cambiamento. Questa modificazione riguarda i settori significati da Giove, tradizionalmente la legalità e la religione. A tal proposito, Retorio afferma su Giove: “Indica […] la giustizia e l’autorità, la partecipazione agli affari pubblici, gli onori, lo stare a capo, le dignità sacerdotali, la fede e la vittoria“. La condizione della legalità e della fede e dei rispettivi rappresentanti (magistrati e prelati) è indicata dalla condizione di Giove. Dal momento che questo pianeta, in fase acronica (retrogrado), si trova nel segno del suo detrimento (caduta) e nel luogo occidentale dello spazio locale sta ad indicare il pessimo stato in cui versa sia la giustizia che la Chiesa.
Giove, posto nel luogo VII, indica anche le cause legali, i processi, gli avversari manifesti, l’espatrio e l’esilio.
Da questa combinazione si può desumere che questa eclissi sembra indicare problemi di natura giuridica o legale, procedimenti legali che comportano un mutamento, un cambiamento nell’ambito della giustizia o nella Chiesa. E’ necessario ricordare che l’angolo occidentale o anti-oroscopo (DS) “ha il massimo potere rispetto a tali questioni (legalità e religione, n.d.t.) poiché assai spesso le governa” [Gerolamo Cardano, Commento alla Tetrabiblos di Claudio Tolomeo, libro II, cap. VIII]. Inoltre, seguendo le indicazioni di Cardano, l’eclissi avviene in corrispondenza della costellazione dei Gemelli la quale, assieme alla Vergine, rappresentano in magistrati latu sensu (magistrati non sono solo i giudici propriamente detti, ma anche i funzionari e i coloro che ricoprono un ruolo dirigenziale o apicale nell’amministrazione pubblica).
La ricezione mutua fra Marte e Giove sembra collegare i problemi legali con l’estero, indicando la loro origine o provenienza estera, oppure con la fede e la religione.
V’è da rilevare anche l’imposizione della decima (epidekatéia) di Marte nel luogo IX a Mercurio nel luogo XII che sembra cagionare controversie, procedimenti giudiziari e processi a causa di segrete faccende o falsificazioni o amministrazioni (cfr. Retorio) che riguardano, che provengono dall’estero o che che coinvolgono l’estero oppure concernono l’ambiente ecclesiastico. Procedimenti giudiziari per truffa, falsificazioni o alterazione di atti e documenti, complotti, raggiri, inganni commessi con dolo che comportano scandalo, confermato anche dal formarsi l’eclissi nel luogo XII. Questa interpretazione acquista rilevanza se si pensa che concerne Marte, uno dei due pianeti che esercitano influenza sulla carta dell’eclissi, e che Mercurio realizza tramonto eliaco vespertino. Inoltre, sia Marte (pianeta notturno) che Mercurio occidentale sono fuori setta e tale condizione ne peggiora il giudizio (cfr. Anonimo, Anubione, Doroteo).
La sovreminenza di Saturno su Giove, entrambi ancora congiunti, sembra indicare problemi giudiziari conseguenti ad accuse per persone potenti o, comunque, in vista (cfr. William Ramesey, Astrologia munda, libro IV, sez. III, cap. II), dal momento che Marte signore per esaltazione dell’Occaso (DS) si trova nel luogo IX, quello dei nemici segreti e dei complotti per coloro che governano o comunque che esercitano il potere. L’estrema parzialità di questa eclissi (nella fase della centralità, il disco lunare lambisce quello solare, coprendolo solo per lo 0,45%) potrebbe significare che l’effetto coinvolga solo poche persone (questo trova riscontro anche dalla circostanza che Giove è nell’emiciclo sinodico orientale in fase acronica).
L’imposizione della decima (epidekatéia) di Marte nel luogo IX a Mercurio, signore del luogo III posto nel luogo XII, può indicare anche incidenti soprattutto nella navigazione per mare o lungo i fiumi, per cause non sempre note e chiare.
Dal momento che l’eclissi di Sole si forma nel segno del Granchio, segno solstiziale, essa concerne anche la condizione dei frutti quando saranno raccolti. Data la condizione di Giove, pianeta fecondo, in detrimento e nell’angolo occidentale, questa eclissi sembra indicare sterilità o comunque scarsità di frutti e di raccolti (problemi nel settore dell’agricoltura).
Si passi adesso ad esaminare la possibile tempistica di questa eclissi di Sole per Roma e l’Italia.
Il luogo eclissato ha una distanza oraria (DH) di 01h 29m 08s, stando ad indicare che gli effetti di questa eclissi possono incominciare a prodursi dopo 1 mese e 15 giorni, a decorrere dal 05 agosto 2020. Dal momento che il fenomeno su Roma ha una durata di 27m 43s, questi effetti si protrarranno per ‭168,72174375‬ giorni, fino al 20 gennaio 2021.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...